Il tuo indirizzo IP: Sconosciuto · Il tuo stato: Protetto
Non protetto
Sconosciuto
Blog Guide

Come cancellare la cronologia di Google

Una delle funzionalità più utili e apprezzate della ricerca di Google è quella dei suggerimenti. Ma come fa, esattamente, a sapere sempre con precisione quali sono le informazioni di cui si ha bisogno? Semplice: Google memorizza automaticamente tutte le ricerche effettuate e, ad ogni nuova ricerca, fornisce dei suggerimenti basati su quelle precedenti.

Ilma Vienazindyte

Ilma Vienazindyte

Mar 24, 2020 · 3 min di lettura

Come cancellare la cronologia di Google

Quali sono i dati che Google memorizza?

Per offrire suggerimenti sempre più accurati, Google memorizza informazioni di vario tipo. Ad esempio, se si usa un dispositivo mobile, prende nota del luogo in cui ci si trova tramite il GPS. I suggerimenti sono anche influenzati da dati personali raccolti tramite altri servizi Google o forniti direttamente dall'utente, come nome, età, titolo di studio, professione, ecc. La fonte principale di informazioni, però, è la cronologia delle ricerche.

Ogni volta che si effettua una ricerca in Google, vengono memorizzate le parole usate, quali link sono poi stati aperti, e anche se, successivamente, sono state eseguite altre ricerche collegate. In questo modo, Google è in grado di riconoscere quali sono i siti preferiti e gli argomenti a cui si è più interessati, in modo da poter offrire un servizio migliore.

Per ottenere questo servizio, però, il prezzo da pagare è la rinuncia alla propria privacy. Tutte le informazioni personali che Google raccoglie, infatti, vengono caricate sui server dell'azienda americana, che li utilizza poi anche per altri scopi, come ad esempio fornire annunci pubblicitari mirati. Oltre a questo, c'è sempre il rischio che i dati vengano rivenduti a terze parti, o addirittura che vengano rubati da qualche hacker.

Per questo motivo, cancellare la cronologia di Google periodicamente può aiutare a salvaguardare la propria privacy.

Come cancellare definitivamente la cronologia di Google

1. Accedere al proprio profilo dalla pagina Le mie attività. Qui vengono visualizzate la cronologia e le altre attività relative a tutti i servizi Google.

2. Fare clic su Elimina attività per nel menu a sinistra.

cancellare cronologia google

3. Per cancellare l'attività di Google, bisogna selezionare l'intervallo di tempo e i servizi di cui ci si vuole occupare. Infine, fare clic su Elimina.

cancellare cronologia google

4. A questo punto, tutti i dati verranno eliminati.

Come cancellare la cronologia di Google in modo automatico

Per essere sicuri di cancellare la cronologia di Google abbastanza spesso, si può impostare il proprio account in modo che svolga questa operazione in automatico. Per farlo, è necessario modificare le proprie impostazioni sulla privacy.

1. Accedere alla pagina Le mie attività e fare clic su Attività web e app. Qui si può verificare se il tracking è attivato.

2. Fare clic su Choose how long to keep e scegliere l'intervallo di tempo per cui Google deve conservare i dati. È possibile scegliere soltanto tra 3 mesi e 18 mesi.

3. Se si desidera disattivare il tracking di Attività web e app, basta ripetere il primo passaggio e fare clic sull'icona di modifica.

4. Infine, far scorrere la barra accanto a Attività web e app. Il tracking verrà comunque soltanto messo in pausa e potrà essere riattivato in qualsiasi momento.

Alternative a Google

Se si è davvero preoccupati per la propria privacy, probabilmente continuare a usare i servizi Google non è una buona idea. Come già visto, infatti, è possibile soltanto limitare quello che Google sa dei suoi utenti, ma è impossibile essere completamente anonimi. È una buona idea, quindi, trovare soluzioni alternative.

Per la posta elettronica, ad esempio, si può fare affidamento su ProtonMail o Mailfence, che offrono entrambi una versione gratuita di base e una con più funzionalità a pagamento. In alternativa, un altro ottimo servizio è quello di CounterMail, che è però soltanto a pagamento.

Come motore di ricerca, si può usare DuckDuckGo, uno strumento molto preciso e con diverse funzionalità aggiuntive. Anche StartPage offre un servizio di qualità, a cui si aggiungono funzionalità uniche come server proxy e generatori URL.

Uno dei servizi Google più apprezzati è quello di Google Maps, che però traccia tutti gli spostamenti degli utenti. Un servizio simile, ma più attento alla privacy, è quello di OpenStreetMap, disponibile anche per dispositivi mobili.

Per chi è abituato a utilizzare Google Photos, il consiglio è quello di provare Piwigo, uno strumento avanzato per la gestione di immagini che, oltre alla versione classica su Cloud, può essere gestito anche interamente in locale.

Una delle migliori alternative a Google Drive è Dropbox, che offre le stesse funzionalità della suite Google ma senza condividere dati con terze parti. Per chi vuole proteggere davvero la propria privacy, invece, c'è Tresorit: un servizio di archiviazione dati su cloud che garantisce la massima sicurezza grazie alla criptazione di tutti i dati.

Oltre a ciò, può essere utile anche utilizzare una VPN, in modo da essere ancora più protetti.

È anche possibile eliminare account di altri social network, come Facebook, Yahoo, Tinder, Telegram, Gmail, Instagram, Twitter, Skype e cancellare la cronologia su YouTube per motivi di privacy o cancellarsi da LinkedIn.