Il tuo indirizzo IP: Sconosciuto · Il tuo stato: Protetto
Non protetto
Sconosciuto
Blog Guide

Come verificare se la tua VPN funziona

Come scoprire se la tua VPN sta davvero funzionando? È possibile che la tua VPN stia esponendo la tua identità e posizione mentre sei convinto del contrario. Queste falle possono essere difficili da individuare ed ecco perché ti consigliamo di usare questi suggerimenti per scoprire se la tua VPN ti sta davvero proteggendo come dovrebbe.

Ugnė Zieniūtė

Ugnė Zieniūtė

Aug 22, 2021 · 5 min di lettura

Come verificare se la tua VPN funziona

Le problematiche più comuni nelle VPN

Ci sono molte ragioni per cui il tuo software VPN potrebbe non star proteggendoti al 100%, esponendo così alcune delle tue informazioni private ad altri. Ecco le problematiche più comuni che la tua VPN potrebbe star affrontando:

  • Esposizione dell’IP

Il tuo indirizzo IP può comunicare molto di te, dalla tua posizione o ai siti web che visiti normalmente. Una VPN ti protegge dai ficcanaso che cercano di accedere a queste informazioni, ma se il tuo IP è comunque esposto, allora lo scopo di una VPN è fondamentalmente vanificato. Questo di solito accade a causa di due protocolli Internet, IPv4 e IPv6, e della loro incompatibilità.

  • Esposizione del DNS

A volte il tuo IP potrebbe rimanere nascosto, mentre il tuo indirizzo DNS continua segretamente a rivelare la tua posizione. Il server DNS, infatti, trasforma gli URL di testo normale in indirizzi IP numerici. Se non stai utilizzando una VPN, questo processo è gestito dal tuo ISP e dai suoi server, che possono vedere chi ha visitato quali siti web. Se il tuo DNS viene esposto, chiunque cerchi di scoprire dove navighi sarà in grado di accedere anche a queste informazioni. La cosa potrebbe anche portare a un attacco di dirottamento DNS.

  • Esposizione del WebRTC

La comunicazione web in tempo reale (anche conosciuta come WebRTC) è una tecnologia supportata dalla maggior parte dei browser più diffusi (per esempio, Firefox, Opera, Chrome e Brave). Consente comunicazioni in tempo reale come chat vocali e video, ma presenta anche un'altra vulnerabilità per gli utenti che utilizzano una VPN.

Alcuni siti Web possono sfruttare la tecnologia WebRTC inserendo alcune righe di codice per vedere oltre la tua VPN e scoprire il tuo IP originale. Questo è molto utile per i siti Web che forniscono o bloccano contenuti in base alla tua geo-localizzazione.

Queste falle nel sistema sono perfettamente prevenibili, ma prima dovrai identificarle. Puoi farlo eseguendo alcuni test VPN di base che chiunque può fare.

Come eseguire un test VPN per verificare la presenza di falle nella protezione dell’IP e/o del DNS

  1. Devi scoprire il tuo indirizzo IP originale fornito dal tuo ISP. Se stai utilizzando una VPN, disattivala e vai su questa pagina.
  2. Prendi nota del tuo vero indirizzo IP.
  3. Attiva la tua VPN e torna al sito web di prova.
  4. Ora dovrebbe mostrare un indirizzo IP diverso e il paese a cui hai connesso la tua VPN. Se i risultati mostrano il tuo indirizzo IP originale, sfortunatamente vuol dire che la tua VPN non sta funzionando.
  5. A volte i test per verificare se un IP è esposto non riescono a rilevare l’esposizione dei DNS, che possono anche rivelare la tua identità. Quindi è consigliabile fare una verifica anche su DNSLeakTest.
  6. Se la tua VPN è attiva, DNSLeakTest dovrebbe mostrare la posizione che hai scelto e il tuo nuovo IP.
  7. Seleziona Extended Test per scavare ancora più a fondo. Questo test potrebbe richiedere alcuni minuti.
  8. Se i risultati ora mostrano il tuo nuovo indirizzo IP e il paese che hai scelto, sei al sicuro. La tua VPN sta funzionando correttamente.

NordVPN previene l’esposizione del DNS inviando tutte le tue query DNS attraverso un tunnel VPN sicuro per mantenerle private in ogni momento. Quando sei connesso a NordVPN, il tuo dispositivo utilizzerà solo server DNS gestiti da noi.

Con NordVPN, non dovrai più temere che DNS e IP finiscano esposti

Il modo più semplice è cambiare il tuo provider VPN con uno che abbia server od offerte DNS dedicati specificamente alla protezione del DNS, come NordVPN. Oppure puoi disattivare manualmente il protocollo IPv6 sul tuo dispositivo, ma la cosa potrebbe richiedere alcune conoscenze tecniche.

Come verificare che non ci siano problemi con il WebRTC

  1. Se non l'hai già fatto, scopri il tuo indirizzo IP originale sul sito IPLeak. Segnatelo.
  2. Connettiti alla tua VPN e aggiorna la pagina web (o vai alla sua alternativa dedicata su WebRTC Testing). Ora dovrebbe mostrarti il tuo nuovo indirizzo IP e la nuova posizione in base al paese che hai scelto.
  3. Alla voce ” Your IP addresses – WebRTC detection” dovresti vedere un IP privato che dovrebbe essere diverso dal tuo indirizzo IP pubblico originale. Tieni presente che il sito Web che mostra il tuo IP privato (di solito inizia con 10.xxx o 192.xxx o talvolta con un IPv alfanumerico6) non vuol dire che stai esponendo a tutti il tuo WebRTC.

Cosa fare se ci sono problemi con il WebRTC

Questa volta, cambiare la tua VPN o armeggiare con le tue impostazioni non sarà di aiuto. Tuttavia, puoi:

  1. Usa un browser che non ha WebRTC. Puoi trovare l'elenco completo dei browser che non lo utilizzano su Wikipedia.
  2. Disabilitare il WebRTC seguendo questi passaggi.
  3. Installare le estensioni del browser.

La mia VPN continua a non funzionare

Se hai eseguito tutti questi test VPN e il problema persiste, potrebbero esserci altri motivi per cui la tua VPN sembra non funzionare:

  • La tua velocità di navigazione è diminuita. Questo potrebbe accadere per diversi motivi. Ad esempio, è possibile che tu abbia scelto un server che si trova dall'altra parte del mondo, che è sovraccarico oppure il tuo ISP sta limitando la larghezza di banda. Tuttavia, puoi controllare la velocità della tua VPN e aumentarla con questi semplici trucchi.
  • Il tuo ISP o il tuo paese sta bloccando l'utilizzo della VPN. In alcuni paesi, in particolare quelli dove vi è la censura online, l'utilizzo della VPN può essere bloccato o considerato illegale. In Cina, ad esempio, solo le VPN approvate dal governo sono legali.
  • La tua connessione VPN è caduta. La maggior parte delle VPN offre un servizio automatico di kill switch (compreso NordVPN), il che significa che se la tua connessione VPN si interrompe, si interromperà anche la tua connessione Internet (i kill switch a livello di applicazione termineranno solo i singoli programmi). Il kill switch ti assicura di non ritrovarti ad accedere a Internet al di fuori del criptato tunnel VPN e che le tue informazioni personali non vengano esposte se la connessione si interrompe. Se la tua connessione VPN si è interrotta e hai attivato il kill switch a livello di sistema, non sarai in grado di accedere a Internet finché non ti riconnetterai a un server VPN.
  • Malware VPN. Gli esperti di tecnologia non raccomanderebbero mai di utilizzare una VPN gratuita. Non solo la maggior parte contiene annunci pubblicitari fastidiosi, alcuni contengono addirittura dei malware. Se stai utilizzando una VPN gratuita, è possibile che tu stia già esponendo più informazioni personali di quanto volevi. Il consiglio è quindi quello di scaricare la VPN per Windows e altri sistemi operativi più affidabile e adatta alle tue esigenze.
  • Sei stato hackerato. Potresti pensare che la tua VPN non funzioni perché qualcuno l'ha violata. In realtà, è piuttosto difficile che sia così. È più probabile che tu abbia visitato un sito Web dannoso o che tu sia caduto vittima di un attacco di phishing e che qualcuno abbia preso il controllo del tuo dispositivo. Sfortunatamente, se qualcuno ti hackera, una VPN non può fare molto per proteggerti.